Maggio 2015 - ESEDOMANI TERNI

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

HISTORY > Anno 2015
 
 

STOP OMOFOBIA 2015

Per il terzo anno consecutivo, l’Associazione Esedomani Terni, con il patrocinio del Comune di Terni e in collaborazione con Agedo Terni, celebra la giornata mondiale contro l’omofobia e transfobia del 17 maggio.
L’iniziativa è volta a richiamare l’attenzione della città su un tema così delicato per la nostra comunità che riguarda la società intera e richiede la partecipazione e la sensibilizzazione di tutti/e per essere arginato e contrastato.
Le statistiche evidenziano tristemente la grave situazione dell’Italia, che si posiziona in cima alle classifiche dei Paesi più omofobi dell’Europa.
L’omofobia contro cui lottiamo è un fenomeno trasversale e articolato, che è presente in tutti i contesti della vita quotidiana, dando luogo a quella che viene definita "omofobia interiorizzata" che tanto disagio causa alle persone omosessuali, specialmente sui giovani, più vulnerabili e sensibili allo stigma sociale.
In assenza di una legge repressiva degli atti omofobici e vista la recrudescenza degli attacchi ai danni delle persone omosessuali e transessuali, serve una risposta chiara non solo da parte della comunità LGBT, ma anche e soprattutto della società civile.
Invitiamo quindi a partecipare a "Stop omofobia 2015" tutti quei cittadini che si riconoscano negli ideali della lotta al pregiudizio, alla violenza di genere e ad ogni forma di discriminazione.

Per dare forza a quanto espresso, "Esedomani Terni" organizza la manifestazione "Stop omofobia 2015" all’interno della quale propone:

"Maledetti poeti", sabato 16 maggio, ore 17:30, presso la sala blu di Palazzo Gazzoli (Via del Teatro Romano, 16).
Il corso di recitazione poetica di Esedomani Terni presenta "Maledetti poeti", spettacolo di poesia, teatro e musica diretto da Michael Crisantemi.
In sequenza apparentemente casuale, si susseguono poesie e momenti musicali che sfidano il tempo, i linguaggi e la comprensione del pubblico. Un sottile fil rouge li tiene insieme: un’inarrestabile voglia di vita, la ricerca spasmodica dell’amore, una sensualità diffusa che si inebria della bellezza e della purezza dell’Arte.
Proprio l’Arte assurge a messaggio salvifico, capace di riparare alle storture e alle bruttezze umane, diventando così strumento potentissimo contro ogni pregiudizio e ogni forma d’odio.
"Maledetti poeti" vuole anche essere un tributo modesto e affettuoso ad alcuni grandi poeti omosessuali perseguitati ed uccisi per l’impegno politico e per il loro orientamento sessuale.

"Marcia contro il pregiudizio e la discriminazione", domenica 17 maggio, ore 17, partenza da Piazza Tacito.
Una marcia per manifestare il nostro rifiuto incondizionato all’omofobia/transfobia e più in generale ad ogni forma di pregiudizio e discriminazione. Il corteo, cadenzato da letture riguardanti la violenza omotransfobica e di genere, terminerà a piazza della Repubblica risolvendosi in canti e balli gioiosi.
Sempre a piazza della Repubblica, a partire dalle ore 15, saranno presenti degli stand rappresentativi di alcune associazioni del ternano che si sono distinte per il loro impegno sociale e per la lotta contro ogni forma di violenza di genere.

 
 
"Marcia contro il pregiudizio e la discriminazione", domenica 17 maggio, ore 17, partenza da Piazza Tacito.
 
 
"Maledetti poeti", sabato 16 maggio, ore 17:30, presso la sala blu di Palazzo Gazzoli (Via del Teatro Romano, 16).
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu